Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Come far rifiorire un’orchidea

A molti amanti delle orchidee sarà ancora capitato che la pianta cresca bene, ma non fiorisca più per molto tempo. Probabilmente la pianta non ha goduto di un periodo di riposo adeguato; in questa cosiddetta pausa non bisogna concimarla, si deve ridurre il rifornimento d’acqua e deve essere posta in un luogo con una temperatura più bassa.
 
 
 
Annaffiare meno la pianta e non concimarla è molto semplice, spesso è più complicato trovare un luogo adatto, con una temperatura bassa.
In inverno è consigliato porre le orchidee in un locale meno o quasi non riscaldato per un periodo, così il cambiamento di temperatura tra giorno e notte le stimolerà a rifiorire. In estate si può raggiungere facilmente questo cambio di temperatura portando la pianta in balcone o giardino.
Non dimenticate di nebulizzare spesso la pianta con acqua poco calcarea utilizzando uno spruzzatore. Vedrete che così riporterete la vostra orchidea in pieno splendore.

E ora ammirate il vostro stupendo fiore esotico!