Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

Scegliere una buona motosega

Fidato strumento di chi lavora nel bosco, la motosega dev’essere funzionale, pratica e sicura. Abbiamo raccolto qualche indicazione per guidarvi nel primo acquisto di questo strumento.
 
Per il primo acquisto di una motosega, valutate il lavoro che dovrete andare a fare: quanto è intenso, quanto è frequente, se lavorerete principalmente all’aperto o al chiuso. Per chi effettua lavori saltuari in giardino consigliamo motoseghe compatte, o comunque di cilindrata limitata, con una potenza compresa fra i 1500 e i 2500 Watt. In questi casi, raramente la lunghezza della lama supera i 40 cm. Valutate anche l’acquisto di una elettrosega, che a fronte di prestazioni analoghe ha il vantaggio e la comodità della alimentazione elettrica.

Per chi invece utilizza la motosega per lavoro o comunque si appresta a fare importanti lavori di selvicoltura, la cilindrata deve essere superiore e così pure la potenza: almeno 50 cm3 per 4 cavalli circa di potenza. Tenete conto che macchine del genere pesano di più, intorno ai 5-6 chili, e sono pertanto più difficili da maneggiare. A fronte di ciò offrono spesso una lunghezza della maggiore, che raggiunge anche i 50cm.

La motosega è una macchina complessa e il suo acquisto può rivelarsi un vero investimento. Fatevi consigliare dai nostri esperti addetti nei punti vendita tuttoGIARDINO.