Le piante aromatiche in inverno

I consigli di Andreas Modery

La stagione delle erbe aromatiche prosegue anche in inverno. Basta trasformare il proprio davanzale in una "serra" in cui, con le giuste cure, cresceranno non solo le piante aromatiche classiche come basilico e rosmarino, ma anche alcune più esotiche, come il coriandolo
Attenzione a scegliere le piante giuste!
Le piante aromatiche che si acquistano hanno la tendenza a crescere molto in fretta e per questo i loro gambi sono spesso deboli. Per evitare che si spezzino è bene tenere qualche giorno in più i "sostegni di plastica" che sono spesso in dotazione insieme ai vasi. Inoltre è necessario travasare le piantine in un vaso più grande, in modo che le radici possano trovare lo spazio necessario per svilupparsi. Durante il travaso scarificate le palle di terra presenti, in modo che le radici smettano di crescere in tondo. Utilizzate del terriccio specifico o universale, che però mischierete con sabbia al quarzo.
Il terriccio per fiori contiene solitamente troppo concime per le piante aromatiche, che in realtà non necessitano di concimazione: ciò ne altererebbe l'aroma.
 
La raccolta delle erbe aromatiche può avvenire dopo circa tre mesi dal travaso. Gli odori che crescono naturalmente in un ambiente mediterraneo, come ad esempio il basilico, l'estragone, la maggiorana, l'origano, il rosmarino e il timo hanno bisogno di molto sole. Per questo è consigliabile posizionare i vasi sul davanzale di una finestra esposta a sud.
Il premezzemolo, il coriandolo, il cerfoglio, il crescione e l'erba cipollina troveranno invece il loro habitat perfetto vicino ad una finestra esposta ad est o a ovest (hanno infatti bisogno di luce indiretta)

Attenzione: il rosmarino non va d'accordo con le correnti d'aria. Il basilico ed il premezzomolo hanno bisogno di circa 100 ml di acqua al giorno, l'erba cipollina di circa 150 ml, mentre timo e cerfoglio preferiscono riceverne meno e stare un po' più " a secco".

Posizionando i vasi in sottovasi decorativi il vostro davanzale diventerà l'attrazione di casa. I vasi però non devono stare troppo vicini al vetro freddo della finestra e i gambi più forti devono essere tagliati prima. In questo modo la pianta si rigenererà e i vasi contententi le erbe aromatiche resteranno a lungo una verde decorazione per la vostra finestra.

Il consiglio di Modery: il terriccio delle piante aromatiche non dovrebbe mai essere asciutto e al contempo i vasi non devono essere immersi nell'acqua. Timo, basilico, salvia  e altri odori mediterranei hanno bisogno di un posto soleggiato sul davanzale, mentre erba cipollina, premezzemolò e melissa preferiscono la penombra. Nei mesi invernali la concimazione non è necessaria.